Il vecchio incubo

Brillanti e vitali,

sorriso pieno e sentimento puro.

Un tiro,

il mondo addosso.

Hai paura,

rubi e

la vita s’immiserisce.

Mangi per lei,

bevi per lei,

vivi solo ed esclusivamente per lei.

Una preghiera desolata,

una parola di conforto,

il tempo passa.

Uccidi te e i tuoi cari.

La droga colpisce il giovane,

ma anche il vecchio.

Entrambi si guardano

in un magro specchio,

sconvolti, assenti.

La vecchia piaga è tornata,

più incazzata e pericolosa.

All’inizio ti sembra generosa,

poi ti sommerge, e

diventa dannosa.

Daniele Altina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...