Il Bordo vertiginoso delle cose di Gianrico Carofiglio

Autore: Gianrico Carofiglio

Genere: Romanzo

Titolo: Il bordo vertiginoso delle cose

Anno Pubblicazione: 2013

Casa Editrice: Rizzoli

Spesso capita di leggere per caso una storia che dapprima non ci coinvolge, ma poi lentamente si addentra in noi, al punto che ci immedesimiamo nei personaggi. Ciò avviene quando siamo al limite dei nostri pensieri, infatti per qualche ora (il tempo della lettura) siamo assorbiti totalmente nella storia. Da quel momento iniziano i nostri viaggi mentali, o meglio le nostre avventure, che non smetteremmo mai di leggere, ansiosi di conoscere di lì a poco il finale.

La trama del romanzo “Il bordo vertiginoso delle Cose” di Gianrico Carofiglio è divisa in due metà, essa si muove tra un presente insoddisfacente e un passato (l’adolescenza) misterioso, ossia tutto da riscoprire. Il protagonista Enrico Vallesi ragiona sul presente e sul passato, i due piani temporali si sovrappongono al punto da diventare realtà attuale anche il passato. Enrico è talmente assuefatto dal suo successo, scaturito dal primo romanzo,che non riesce più a scrivere delle proprie storie, e per sopravvivere lavora come Ghost Writer in una casa editrice di Firenze. Una mattina, dopo tanti anni, decide di tornare a Bari, la sua città natale, perché vuole ritrovare l’essenza delle cose perdute, l’ispirazione e soprattutto rivedere vecchi amici. Così i primi giorni trascorrono quasi nell’anonimato, ma a poco a poco comincia a riflettere sul suo passato a Bari, rivisita tutti i luoghi dell’adolescenza, rivede vecchi amici. Durante la sua permanenza ripensa al periodo in cui era innamorato di Celeste, la supplente di filosofia, l’amicizia con Salvatore Scarrone, e altre innumerevoli storie. Nel frattempo, alcuni riconoscono in lui l’autore di successo del primo romanzo, e a chi gli chiede il perché non ne scriva un altro, Enrico risponde con la scusa di dover raccogliere del materiale. Infatti, è andato a Bari proprio per questo, ma le cose cambieranno nel corso degli eventi. Ad ogni incontro corrisponderà quasi sempre una vecchia storia, e quindi nuove riflessioni, che questa volta sono viste con la prospettiva di un adulto.

Lo scopo di Carofiglio è creare riflessione nel lettore, far capire l’importanza del ricordo, che soltanto con un’analisi approfondita risolve situazioni in cui, un attimo prima, eravamo ingabbiati. Forse è proprio questa la necessità della lettura. Scoprire nuove prospettive mentali che spesso ci terrorizzano, già in noi è insita la paura di attraversarci nel profondo, non vogliamo mai allontanarci da ciò che ci fa star bene. Insomma, non vogliamo soffrire. Alcune volte, però, una situazione del passato può risolvere il presente, ci dà una nuova forza, e proprio allora siamo pronti ad affrontare le sfide.

Queste sono alcune riflessioni che mi ha suscitato questo libro, dopo averlo letto ho capito l’importanza delle cose, in particolare soltanto quando rivivi determinati momenti ne cogli appieno l’essenza. Un romanzo piacevole che consigliamo volentieri ad un amico, ci dà grandi spunti di riflessione a distanza di giorni, e rimane vivo nella nostra mente. Gianrico Carofiglio attraversa la realtà attuale dello scrittore, vive la sua quotidianità e non nasconde le sue debolezze. Il Bordo vertiginoso delle cose coincide con la verità, che è sofferta, ma allo stesso tempo offre sicurezza e tranquillità. La ricerca della verità è un processo molto lungo, Enrico la scopre soltanto tornando nella terra natia, dopo molti anni riparte da capo, ricomponendo i vari pezzi della sua vita e a quel punto capisce davvero tutto ciò che aveva lasciato. La partenza, quindi, trascina con sé dubbi, incertezze e situazioni in sospeso, il ritorno porta alla riscoperta delle cose, piccole o grandi che siano, e dona una maggiore consapevolezza.

di Daniele Altina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...